ImmagineTMS     Immagine TMS

L’ADHD è un disturbo neurobiologico caratterizzato da iperattività, impulsività e inattenzione. Studi neurofisiologici e di neuroimaging hanno evidenziato alterazioni nel circuito fronto-striatale, principalmente nell’emisfero destro (Castellanos e Acosta, 2002; Arnsten, 2006), nella parte dorsale della corteccia cingolata anteriore (Bush et al., 2008), e disfunzioni dopaminergica e noradrenergica (Pattij e Vanderschuren, 2008).
Il trattamento farmacologico per l’ADHD può essere problematico per alcuni individui e controindicato in presenza di problemi cardiovascolari; talvolta i farmaci normalmente utilizzati per questo disturbo presentano degli effetti collaterali che limitano il loro uso e l’aderenza al trattamento (Mèszáros et al., 2009).
La Stimolazione Transcranica Magnetica (TMS) è uno strumento non-invasivo, indolore, che è stato sviluppato per studiare il sistema nervoso centrale, e diversi studi hanno mostrato la sua capacità di influenzare positivamente la plasticità neuronale (Acosta et al., 2002; Hallett, 2001; Siebner e Rothwell, 2003; Strafella et al, 2001). La rTMS ha dimostrato notevoli potenzialità terapeutiche in disturbi neuropsichiatrici caratterizzati da iper- o ipo-attivazione di specifiche aree cerebrali (Fregni e Pascual-Leone, 2007; Miniussi et al., 2008; Schönfeldt-Lecuona et al., 2010), e studi recenti hanno evidenziato come la rTMS produca degli effetti sul sistema dopaminergico in soggetti sani simili a quelli prodotti dagli stimolanti (Strafella et al, 2001; Pogarell et al, 2007).
La TMS ha consentito di aumentare la nostra conoscenza sulla patofisiologia dell’ADHD (Ucles et al, 2000; Moll et al, 2000), e attraverso la stimolazione del circuito disfunzionale fronto-striato-cerebellare insieme al training cognitivo è possibile ottenere un miglioramento delle capacità cognitive e una riduzione della sintomatologia ADHD (Demirtas-Tatlidede et al, 2013).
Il trattamento rTMS per l’ADHD prevede la somministrazione di 15 sessioni a 1 Hz, 1200 stim/die, 5 sessioni per 3 settimane.

Immagine TMS2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Sono presenti tre tipi di cookie: COOKIE c.d. TECNICI - si tratta di cookie utilizzati per permettere il corretto funzionamento e la corretta navigazione sul sito dell' Istituto di Neuroscienze. I cookie tecnici vengono ad esempio utilizzati per la funzionalità di login dell'utente. Sono erogati dai server dell' Istituto ma possono essere erogati anche da server di terzae parti come per esempio alcuni social network presenti nella pagine del sito. COOKIE c.d. ANALITICI - si tratta di cookie utilizzati al fine di analizzare i percorsi di navigazione, la provenienza ed il successivo indirizzo in uscita dei visitatori. Servono sostanzialmente per analisi statistiche e per l'individuazione di errori nel sito. I dati sono raccolti in modo anonimo. Sono erogati dal server dell' Istituto di Neuroscienza o da terze parti. COOKIE c.d. di PROFILAZIONE - questi cookie invece sono cookie che consentono di memorizzare sul computer del visitatore alcuno informazioni che possono essere poi reperite da terze parti. Servono per esempio per erogare pubblicità mirate in base al tipo di pagine e/o di domini visitati. L'accettazione dei cookie erogati durante la visita di www.istitutodineuroscienze.it comporta anche l'accettazione dei cookie di profilazione. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi